L’accoglienza

Un proverbio africano dice che “per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio“.

La nostra Associazione crede che “per curare un bambino ci voglia un’intera comunità“.

È questo lo spirito su cui sono basate le nostre strutture di accoglienza integrata: ambienti dai “sapori, colori e odori” di una vera casa, nella quale poter vivere e condividere con la comunità di volontari, operatori e genitori, le difficili fasi della malattia.

 

 

Crediamo che avere la possibilità di godere di un ambiente domestico e della continuità delle relazioni affettive sia parte del percorso terapeutico: sentirsi a “casa” è un modo efficace per avere l’energia per combattere la malattia.

L’Associazione gestisce tre strutture di accoglienza, la “Casa di Andrea” , il “Piccolo Nido” e la “Seconda Casa di Andrea”. Ogni anno ospitiamo circa 90 nuclei familiari, per periodi medi di permanenza di 2-3 mesi. Ciò è possibile grazie alla presenza di 38 posti letto, disponibili 365 giorni l’anno.

La provenienza geografica delle persone ospitate si presenta abbastanza eterogenea: Italia, Est Europa, Africa, Indonesia, paesi Arabi e del Medio Oriente, Sud America.

Contestualmente all’ospitalità, l’Associazione offre in piena gratuità, una serie di servizi accessori, volti a migliorare le condizioni di vita del malato e della sua famiglia. Vengono garantiti a tutti i bambini e alle famiglie:

  • l’assistenza ludico-didattica;
  • il supporto psicologico e legale;
  • i trasferimenti casa -ospedale.


Si provvede annualmente a:

  • erogare più di 4.000 ore di assistenza ludico-didattica e di sostegno alle famiglie per l’assistenza sanitaria;
  • effettuare più di 250 trasferimenti casa-ospedale, per un totale di circa 800 ore di accompagnamento.

 







CONTATTI:

Via degli Aldobrandeschi 3 – 00163 Roma
Telefono 06-83083777 – Fax 06-83083777