L’associazione “Andrea Tudisco” Onlus nasce il 17 ottobre 1997, per volere dei genitori di Andrea, Fiorella e Nicola, insieme ai loro amici e familiari.

Andrea Tudisco è un bambino curioso, estroverso, intelligente e molto socievole. Nel maggio 1992 gli viene diagnosticata una leucemia linfoblastica ed è ricoverato per un lungo periodo.

Durante questo ricovero Andrea chiese a Fiorella di aiutare la mamma di un bambino nel letto al fianco al suo; erano venuti da lontano per curarsi e lei da mesi dormiva su una sedia a sdraio. Fiorella  offrì a quella mamma la possibilità di andare a casa loro a riposarsi e farsi una doccia.

In quel momento le cose cambiarono per Fiorella Nicola e il piccolo Andrea Tudisco. La loro casa diventò un punto di riferimento per molti genitori dei piccoli ricoverati; anche i loro amici di famiglia iniziarono ad imitarli mettendo a disposizione le proprie case.

Si era creata una rete informale di persone che sostenevano tutte quelle famiglie che, coinvolte in un’esperienza di ricovero ospedaliero, erano costrette a stare lontane dal proprio luogo di origine.

Improvvisamente, nell’agosto del 1997, all’età di soli 10 anni, Andrea Tudisco muore.

Così, con l’aiuto del gruppo di amici che aveva condiviso il loro percorso, si decise di proseguire le attività messe in piedi e non disperdere l’esperienza maturata, rimanendo a fianco di coloro che soffrono e lottano per la vita.

L’Associazione Andrea Tudisco è nata per proseguire l’esperienza di ospitalità avviata su impulso di Andrea, un bambino romano affetto da leucemia linfoblastica. Negli anni ’90  Andrea incoraggiò i suoi genitori ad accogliere le mamme degli altri bambini ricoverati come lui, che venivano da altre città per curare i loro piccoli negli ospedali della Capitale e non potevano permettersi una lunga permanenza presso strutture alberghiere.

La malattia si è portata via Andrea, ma il suo ricordo ed il suo esempio continuano a vivere nell’Associazione che porta il suo nome e che da oltre 20 anni accoglie le famiglie che necessitano di un aiuto per curare i loro figli nelle strutture sanitarie di eccellenza di Roma.

Oggi l’Associazione dal punto di vista giuridico è un’Organizzazione di Volontariato, quindi senza scopo di lucro, apartitica, apolitica e con finalità esclusivamente umanitarie e di solidarietà sociale.